morosità di un locale commerciale

La morosità di un locale commerciale, o per meglio dire del suo inquilino, può essere un problema serio per il proprietario dell’immobile.

In questo caso, è importante sapere come comportarsi per tutelare i propri diritti e recuperare i canoni non pagati.

Quando si può avviare una procedura di sfratto per morosità?

Un inquilino è considerato moroso quando non paga il canone di locazione entro 20 giorni dalla scadenza. In caso di morosità, il proprietario dell’immobile può avviare una procedura di sfratto.

Come avviare una procedura di sfratto per morosità di un locale commerciale?

Per avviare una procedura di sfratto per morosità, il proprietario dell’immobile deve farsi assistere da un avvocato, che provvederà a notificare all’inquilino un atto di intimazione di sfratto con contestuale citazione per la convalida.

L’atto di intimazione deve essere notificato almeno 20 giorni prima dell’udienza di convalida.

L’udienza di convalida dello sfratto

All’udienza di convalida, il giudice decide se convalidare o meno lo sfratto. Se il giudice convalida lo sfratto, l’inquilino avrà 30 giorni di tempo per liberare l’immobile.

Se l’inquilino non libera l’immobile nei termini stabiliti, il proprietario dell’immobile può chiedere al giudice l’esecuzione forzata dello sfratto.

Come difendersi da uno sfratto per morosità

L’inquilino moroso può difendersi da uno sfratto per morosità presentandosi all’udienza di convalida e opponendosi allo sfratto.

L’opposizione deve essere motivata e deve essere depositata presso il tribunale almeno 10 giorni prima dell’udienza.

La morosità grave e la sua valutazione

Come già accennato, la morosità grave è necessaria per poter avviare una procedura di sfratto per morosità di un locale commerciale.

La giurisprudenza ha individuato alcuni elementi che possono essere considerati indicatori di una morosità grave, tra cui:

  • La durata della morosità: un inadempimento di breve durata potrebbe essere considerato meno grave di un inadempimento di lunga durata.
  • L’ammontare dell’arretrato: un arretrato di importo elevato potrebbe essere considerato più grave di un arretrato di importo minore.
  • La reiterazione dell’inadempimento: la reiterazione di inadempimenti nel corso del rapporto di locazione potrebbe essere considerata un indicatore di una morosità grave.

L’opposizione allo sfratto

L’inquilino moroso può difendersi da uno sfratto per morosità presentandosi all’udienza di convalida e opponendosi allo sfratto.

L’opposizione deve essere motivata e deve essere depositata presso il tribunale almeno 10 giorni prima dell’udienza.

Le motivazioni per cui l’inquilino può opporsi allo sfratto sono varie, tra cui:

  • Il mancato pagamento del canone di locazione potrebbe essere dovuto a circostanze di forza maggiore, come ad esempio una calamità naturale o un’epidemia.
  • Il canone di locazione potrebbe essere eccessivamente elevato rispetto al valore dell’immobile (bisogna per questo analizzare anche la situazione del mercato immobiliare in quella determinata zona).
  • L’inquilino potrebbe aver già saldato il debito o essere in procinto di saldarlo.

I costi della procedura di sfratto

La procedura di sfratto per morosità di un locale commerciale può essere costosa, sia per il proprietario dell’immobile che per l’inquilino moroso.

I principali costi per il proprietario dell’immobile sono:

  • Le spese legali dell’avvocato.
  • Il contributo unificato per le spese di giustizia.
  • Le spese di notifica degli atti.

I principali costi per l’inquilino moroso sono:

  • Le spese legali dell’avvocato, se decide di opporsi allo sfratto.

È importante dunque tener conto dei costi della procedura di sfratto prima di avviarla, per evitare di incorrere in spese impreviste.

Conclusione

In caso di morosità di un inquilino di un locale commerciale, è importante rivolgersi a un avvocato o società specializzata per avviare una procedura di sfratto per morosità.

Il legale potrà tutelare i diritti del proprietario dell’immobile e recuperare i canoni non pagati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *